Ospedale trasferisce i pazienti altrove. Ecco perché

Letto-ospedale[1]

Al fine di riuscire a salvare vite, l’essere tempestivi è fondamentale, sicché il primo soccorso si rivela essere un momento cruciale. Da un simile punto di vista, se una struttura non è idonea a prestare il necessario aiuto, i casi sono due: o si migliorano i servizi, o si cambia ospedale. Non ci sono altre strade percorribili.

I macchinari per esami e analisi devono essere al massimo della loro efficienza. Qualche inghippo può essere ogni tanto tollerato, ma a tutto c’è un limite, e se la situazione degrada occorre prendere provvedimenti. Purtroppo non è così semplice, parlando di una struttura che presenta di suo già numerosi limiti, nonostante l’enorme bacino di utenti che si ritrova davanti.

La situazione che si è registrata di recente all’ospedale Loreto Mare di Napoli è infatti molto critica, e necessita urgentemente degli interventi. Un ospedale sito nel cuore della città, punto di riferimento di una vastissima comunità di persone, è in una condizione particolarmente precaria, giacché non soltanto manca il personale e vi è carenza di adeguate strutture, ma adesso si sono rotti anche i macchinari che servivano a fare tac e risonanze magnetiche. Trattasi di esami indispensabili in caso di traumi fisici violenti. Ancora una volta i napoletani si ritrovano a vivere in situazioni pessime. Non sarà semplice ripristinare il tutto in tempi brevi,  e anche per i medici la preoccupazione è tanta.

Per riuscire a mettere una pezza su una pecca così grave, tanti pazienti ora vengono fatti trasferire in ambulanza nella vicina struttura napoletana del San Giovanni Bosco. Problema risolto? In qualche modo sì, solo che il trasporto da un ospedale all’altro fa perdere diverso tempo, che potrebbe rivelarsi decisivo in taluni casi. Dicono gli operatori: “C’è il serio rischio che qualche paziente che si trova in condizioni gravi possa perire lungo il percorso” il che ovviamente è vergognoso.

Una donna aveva tentato il suicidio e versava in condizioni disperate. Ebbene: al Loreto Mare sono stati costretti a mandarla via, proprio perché le strutture a disposizione si sono guastate. L’episodio in questione, se confermato rappresenterebbe qualcosa su cui riflettere seriamente.

Fortunatamente, a Napoli ci sono anche altri nosocomi, ma in attesa di risolvere la situazione, occorrerebbe informare meglio il bacino di utenza dell’ospedale in questione, allo scopo ultimo di evitare che si verifichino conseguenze irreversibili. Sotto questo aspetto, dovrebbero darsi da fare i responsabili stessi della struttura ospedaliera, proprio per evitare pericolose complicazioni nei confronti della salute dei cittadini.




Lascia un commento