La dieta dei 7 giorni, per perdere 2 kg senza patire la fame

Come noto, è possibile seguire vari tipi di diete, che possono essere più o meno efficaci. Ebbene, quella che qui vi presentiamo risulta essere molto efficace. Ideata dalla nutrizionista Daniela Morandi, questa dieta permette di perdere 2 Kg in 7 giorni senza mai soffrire per la fastidiosa senzazione di fame. Alla dieta devono però essere accompagnati 30 minuti almeno 3 volte a settimana di attività fisica.

Di seguito uno schema settimanale di questa dieta.

Il lunedì, al mattino una colazione che prevede 160 grammi di ricotta, assieme a 4 cracker con fibre, 20 grammi di confettura e 6 grammi di mandorle. Come spuntino, 200 grammi di yogurt bianco. A pranzo, optate per 140 grammi di mozzarella, 350 grammi di melanzane grigliate con scorze d’arancia condite con olio d’oliva e basilico, ed un piatto composto da 300 grammi di pomodori, una scorza di limone, del rosmarino, il tutto condito con olio d’oliva. Per merenda, 3 grissini con 15 grammi di prosciutto, e a seguire 80 grammi di fragole e 2 olive. Infine, a cena 200 grammi di tofu al naturale accompagnato da 450 grammi di cappelle di funghi porcini oltre a 160 grammi di cipolle, 320 grammi di zucchine e 1 foglia di alloro ed inoltre anche 3 rametti di maggiorana ed uno spicchio d’aglio, il tutto condito con curry e succo di limone.

Di martedì, la colazione consiste in 30 grammi di prosciutto cotto, una ricotta magra (80 grammi), 170 grammi di fragole, 4 craker nella variante con fibre. Per spuntino, 25 grammi di prosciutto crudo, una pesca o più (per un totale pari a 150 grammi) ed una noce. A pranzo, un piatto che prevede un hamburger di pollo (120 grammi) e peperoni arrostiti, preparati con 270 grammi di peperoni, una scorza di limone, 5 grammi di capperi, basilico e 3 grammi d’olio di oliva. Invece, per merenda, 200 grammi di yogurt bianco greco, e a cena capesante in padella (un piatto che si compone di 280 grammi di capesante, 300 grammi di pomodoro in salsa, 215 grammi di cavoletti viola, 3 olive nere, 10 grammi di capperi, un quarto di scorza di limone, basilico, origano, 5 grammi di olio e cipolla rossa). Infine, frutta.

Il mercoledì prevede di mangiare, a colazione, 4 albumi di uovo, 40 grammi di marmellata prive di zucchero, e 4 grammi di noci. Per spuntino, bevete latte parzialmente scremato (200 ml). A pranzo, il menù prevede bocconcini di galletto con purea di broccoli, un piatto che si compone di 120 grammi di petto di galletto, 3 olive taggiasche, una scorza di limone, origano, 20 grammi di brodo vegetale, 580 grammi di broccoli cimati, 50 grammi di broccoli, il tutto condito con 5 grammi di olio d’oliva e 20 grammi di brodo vegetale. A merenda, 100 grammi di yogurt greco, 10 grammi di marmellata (di arancia, e senza zucchero), stevia (5 grammi), nocciole (1,5 grammi). A cena, 160 grammi di filetto di branzino cotto alla griglia assieme a verdure, nello specifico: 300 grammi di datterini, 10 grammi di capperi, una scorza d’arancia, basilico, 380 grammi di fagiolini, condendo il tutto con 6 grammi di olio d’oliva.

Per quanto concerne il giovedì, a colazione 160 grammi di ricotta magra da accompagnare con una scorza d’arancia e alla vaniglia, ed a seguire 4 cracker con fibre, pera (100 grammi di frutto), 6 grammi di pinoli. Per spuntino, 25 grammi di speck, 100 grammi di pera, e infine 3 olive. A pranzo, 60 grammi di tartare di bresaola con 150 grammi di pomodori, 180 grammi di carciofi, e 140 grammi di puntarelle: il tutto è da cuocere con 60 grammi di vino bianco secco, erba cipollina, aglio, basilico e maggiorana. Per condire il piatto in questione, 10 grammi di succo di limone e 6 grammi di olio di oliva. Chiude il pasto la frutta. A merenda, latte parzialmente scremato (200 ml), e a cena 180 grammi di filetto di rombo e un’isalata di piattoni (la quale si compone di 380 grammi di rosmarino, aglio, 10 grammi di pomodorini secchi e alloro) da condire con 6 grammi di olio d’oliva.

La colazione del venerdì, si compone invece di un toast con 30 grammi di prosciutto cotto e altrettanti di sottilette. Da bere, tè oppure caffè. Per spuntino optate per 200 grammi di yogurt. A pranzo, 120 grammi di pollo e 540 grammi di carciofo, piatto da condire con vino bianco e 6 grammi di olio, e a seguire frutta. Per quanto concerne la merenda, 75 grammi di ricotta assieme a mezza pera e 3 grammi di pinolo. Per cena, una padellata di 220 grammi di calamari contornati da 640 grammi di zucchine e 300 grammi di asparagi; il tutto è da condire con 6 grammi di olio.

Di sabato, a colazione 60 grammi di affettato di pollo assieme a 6 grissini con 3 grammi di olio, e infine 200 grammi di spremuta d’arancia. Come spuntino invece, 200 grammi di ricotta. A pranzo un’insalata condita con 3 grammi di olio composta da 500 grammi di melanzane grigliate, 45 grammi di formaggio feta, aglio, basilico, 3 olive, 8 pinoli. A seguire, 180 grammi di albume. Per merenda, 25 grammi di prosciutto crudo, 90 grammi di mela ed infine una noce. Per cena, invece, una scaloppa di tonno al sesamo (125 grammi e 10 grammi) assieme a verdure grigliate (175 grammi di melanzane, 150 grammi di datterini, 450 grammi di finocchio, aglio, timo, basilico) condite con 3 grammi di olio d’oliva.

Infine, la domenica. A colazione, il menù si compone di 6 grissini, salmone (80 grammi), fragole (170 grammi), 6 mandorle, kiwi (100 grammi). Per spuntino, 10 grammi di marmellata, 1 grammo e mezzo di granella di nocciole, 100 grammi di yogurt. A pranzo, 80 grammi di ricotta, 180 grammi di albume di uovo, zafferano, zucchine (320 grammi) cotte a vapore accompagnate da 150 grammi di funghi e condite con un po’ d’olio (6 grammi). La merenda, prevede un piccolo snack che si compone essenzialmente di 3 grissini, prosciutto cotto (15 grammi), fragole (80 grammi), 2 olive. Per concludere, la cena domenicale prevede ombrina al vapore (160 grammi) oltre ad un piatto che include 400 grammi di asparagi e 150 grammi di pomodori datterini da condire con 2 grammi di salsa di soia e 6 grammi di olio.




Lascia un commento